1. Vai ai contenuti della pagina
  2. Vai al menu principale di navigazione
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai alla fine della pagina

torna in alto

Contenuti della pagina

Contributi e sussidi

IL REDDITO DI INCLUSIONE
Il Reddito di inclusione (REI) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali siano presenti persone minorenni, figli disabili o una donna in stato di gravidanza accertata, un componente che abbia compito 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione; la domanda deve essere fatta pervenire alla:
Azienda USL Toscana sud est
SEDE OPERATIVA Porto Santo Stefano
Via Lungomare dei Navigatori 36
tel 0564 869003
Informativa e modulo di domanda
PRONTO BADANTE - ANZIANI

La Regione Toscana con "Pronto Badante" ha deciso di mettere a disposizione delle famiglie toscane un servizio di sostegno rivolto alla persona anziana nel momento in cui si presenta, per la prima volta, una situazione di fragilità. Per informazioni Pronto badante

CONTRIBUTO A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLIO DISABILE E MINORENNE

La Regione Toscana, con Legge n. 82/2015, ha istituito per il triennio 2016 - 2018 un contributo finanziario annuale a favore delle famiglie con figli minori di 18 anni disabili:
- il contributo è annuale ed è pari ad euro 700,00 per ogni minore disabile in presenza di un’accertata condizione di handicap grave di cui all’art. 3, comma 3, della legge n. 104/92;
- ai fini dell’erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie il diciottesimo anno di età nell’anno di riferimento del contributo;
- le istanze devono essere presentate al proprio Comune di residenza entro il 30 giugno di ciascun anno di riferimento del contributo;
- l' istanza può essere presentata dalla madre o dal padre del minore disabile, o da chi esercita la patria potestà, indipendentemente dal carico fiscale, purché il genitore faccia parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo;
- sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana, in modo continuativo da almeno ventiquattro mesi, in strutture non occupate abusivamente, a partire dalla data del 1° gennaio dell'anno di riferimento del contributo;
- il nucleo familiare deve avere un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad euro 29.999,00;
- il genitore che presenta la domanda non deve avere riportato condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale.

Modulistica




ESENZIONI
Per i medesimi motivi possono essere richieste esenzioni ed agevolazioni economiche, come nel caso dei ticket sanitari, del servizio di trasporto scolastico e dei buoni mensa scolastici
Ticket modulistica


ASSEGNO DI MATERNITA'
Può essere richiesto al Comune dalla madre, non beneficiaria di trattamenti previdenziali di maternità a carico dell'INPS o di altri Enti previdenziali, entro 6 mesi dalla nascita del bambino. Il contributo ammonta, per l'anno 2017, di 1.694,45 euro e viene erogato dall'INPS qualora si rientri nelle soglie di reddito fissate: ISEE € 16.954,95
Nota informativa
Modulistica
ASSEGNO PER NUCLEI FAMILIARI CON ALMENO 3 FIGLI MINORI 
Può essere richiesto al Comune da uno dei genitori nel caso in cui nel nucleo familiare vi siano almeno 3 figli minori, entro il 31 gennaio dell'anno successivo alla nascita del 3° figlio. Il contributo ammonta, per l'anno 2017, di 1.836,90 euro e viene erogato dall'INPS qualora si rientri nelle soglie di reddito fissate: ISEE € 8.555,99
Modulistica
CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI
Il Comune incoraggia e sostiene attività ed iniziative sociali, culturali, sportive, promozionali, organizzate da soggetti pubblici e privati, sia mediante la concessione del proprio patrocinio, sia mediante erogazione di contributi finanziari.                                   
Albo comunale delle libere forme associative (approvato con Deliberazione G.C. 203/2015)



torna in alto

Menu di sezione





torna in alto

Fine della pagina