1. Vai ai contenuti della pagina
  2. Vai al menu principale di navigazione
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai alla fine della pagina

torna in alto

Contenuti della pagina

Il Sindaco aggiorna i cittadini su Covid19

Gli aggiornamenti sulla situazione sanitaria, e non solo, del sindaco Francesco Borghini


“Grazie al vostro rigoroso comportamento, con il quale state sostanzialmente osservando quanto necessario per mantenere quel distanziamento sociale che al momento rimane l’unico sistema necessario al contenimento della pandemia, sono in grado di comunicarvi che le buone notizie continuano. Questa settimana nessun nuovo caso positivo è stato registrato e segnalato nel nostro Comune. Peraltro le condizioni di alcuni dei casi già indicati nei miei precedenti report vanno piano piano normalizzandosi e ci sono tutti i presupposti per ritenere che presto potranno uscire dalla positività.
Proprio per consentire al nostro Promontorio di continuare ad essere una località dove l’evoluzione del contagio è stata molto contenuta, vi invito nuovamente, anche a costo di apparire noioso, a continuare ad avere gli atteggiamenti virtuosi di queste ultime settimane che sono stati determinanti per raggiungere così buoni risultati.

Da ieri è iniziata la campagna per la distribuzione dei buoni spesa ( finanziati con risorse trasferite dallo Stato ma anche con nostre risorse aggiuntive) e già le prime domande e autocertificazioni sono al vaglio degli incaricati. Specifico e chiarisco che a valutare tali richieste e certificazioni sarà un gruppo di lavoro del quale non farà parte nessun amministratore comunale, consigliere, assessore o sindaco che sia. Questo perché ritengo, come ho già avuto modo di esternare, che aiuti e assistenza nulla debbano avere a che fare con la ricerca del consenso politico e partitico. Chi ha bisogno di essere sostenuto ed assistito deve essere sostenuto ed assistito comunque la pensi, abbia pensato e penserà in ordine alle sue scelte politiche e/o amministrative.
Inizia oggi anche la distribuzione delle mascherine chirurgiche a disposizione del Comune, pervenute in parte  per fornitura della Protezione Civile ed in parte acquisite con mezzi propri. Invito ad usare queste e altre mascherine nella consapevolezza che ogni precauzione adottata non sia mai né vana né eccessiva.
In linea con le indicazioni pervenute da ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) è stata approvata dalla Giunta la delibera di indirizzo che, in sintesi stabilisce quanto segue : A. QUANTIFICAZIONE DEL BUONO SPESA
Il buono spesa settimanale è commisurato al numero di componenti del nucleo familiare e determinato nella misura di € 35,00 per un solo componente ed € 20,00 per ogni ulteriore componente (€ 35,00 per i minori di 3 anni) fino a un massimo di €150,00per singola erogazione. La richiesta può essere reiterata, anche telefonicamente, fino a disponibilità delle risorse  assegnate/disponibili per il periodo emergenziale.
B. CRITERI DI ACCESSO
Possono accedere alle misure di cui all’art 4 Ordinanza del Capo della Protezione Civile n. 658/2020, le persone residenti o domiciliate nel Comune di Monte Argentario. Per ogni nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente. Al fine di attestare il possesso dei requisiti per l’accesso alla misura previsti dal provvedimento, il beneficiario dovrà presentare autocertificazione come da modello predisposto e reperibile sul sito. L’amministrazione provvederà a verifiche a campione sulle dichiarazioni ai sensi dell’art 11 DPR 445/2000; In caso di utenti percettori di altri contributi pubblici (ad es., reddito di cittadinanza, cassa integrazione, NASPI o altro) gli stessi potranno eventualmente beneficiare della misura, ma senza priorità, sulla base della valutazione periodica da parte dell’Ufficio dei Servizi Sociali dello stato di necessità. In particolare sarà tenuta in considerazione l’entità del contributo percepito, il carico familiare (presenza di minori e disabili), e altri indicatori di disagio sociale dichiarati nella domanda
C. MODALITÀ DI EROGAZIONE
I buoni spesa possono essere erogati attraverso appositi buoni nominativi che saranno consegnati dalle associazioni di volontariato operanti sul territorio. Sul sito comunale è pubblicato apposito Elenco Aperto degli esercizi commerciali ove è possibile effettuare acquisti. Sul sito comunale sono pubblicate le procedure da seguire, fac-simile della domanda/autocertificazione

Salvo lievi sfumature gli elementi caratterizzanti sono gli stessi adottati da tutti gli altri comuni e riteniamo che possano, nella emergenza, garantire le famiglie in modo dignitoso.
Le associazioni di volontariato, sostenute economicamente dal Comune, continueranno, ovviamente, il servizio di domiciliazione di viveri e medicinali a quanti non hanno la possibilità di spostamento o che versano in condizioni di non autosufficienza.

Come molti di voi sapranno, è stato emanato un nuovo Decreto DPCM che sposta i termini di restrizione degli spostamenti e di obbligo di distanziamento sociale, fino al 13 aprile, confermando  tutte le precedenti inibizioni.  


Concludo questa mia comunicazione dandovi alcune informazioni inerenti l’attività amministrativa che prescindono da qualsiasi collegamento con l’emergenza  epidemiologica. Lo faccio sperando che possa essere un primo segnale di ritorno a quella normalità mai sufficientemente apprezzata fino al momento che è venuta a mancare.

a)     Per il 2 aprile era fissata presso il Consiglio di Stato l’udienza per discutere il ricorso del Comune contro la sentenza del TAR di Firenze sulla questione dell’allungamento di 30 anni della concessione alla Marina di Cala Galera. Tutte le udienze fissate in questo periodo emergenziale sono state rinviate sine die ma ancora non è stata fissata alcuna data specifica.

b)     La Regione Toscana ha concesso a favore del nostro Comune due finanziamenti importanti. Il primo per un importo di 500.000 euro è relativo alla sistemazione della frana in località Pispino della strada che serve quell’importante centro artigianale/commerciale. Il secondo di 350.000 euro relativo ad un’opera di ripascimento della spiaggia del Pozzarello secondo un progetto presentato in tempi antecedenti il mio insediamento. Ne siamo ovviamente soddisfatti e, non appena le condizioni operative torneranno alla normalità, inizieremo le procedure per passare alla realizzazione di queste opere.

Monte Argentario, 3 aprile 2020




torna in alto

Menu di sezione





torna in alto

Fine della pagina