1. Vai ai contenuti della pagina
  2. Vai al menu principale di navigazione
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai alla fine della pagina

torna in alto

Contenuti della pagina

"Vite sbeccate" di D.Tinti in Fortezza

Venerdì 26 luglio alle ore 18.00 alla Fortezza Spagnola di Porto Santo Stefano, il Rotary Club Monte Argentario, con il patrocinio del Comune di Monte Argentario e della Commissione Comunale Pari Opportunità, presenterà “Vite sbeccate” (Pegasus Edition) il nuovo romanzo della scrittrice, blogger e giornalista Dianora Tinti. Dialogherà con lei Anna Scotto, presidente del Rotary Monte Argentario, mentrele letture di alcune parti del libro saranno a cura dell’attore Giacomo Moscato.  

Attratta da tutto ciò che riguarda i sentimenti, anche in questo romanzo Dianora Tinti esplora l’animo umano per cercarne i lati più intimi, nascosti e sfuggenti. Si parlerà di vite da ricostruire e sogni ancora da decifrare, di relazioni, di coppie, di amore, di forza, di vissuti, di sbeccature, di  ferite e di trasformazioni. Da sette anni partecipa alla trasmissione sui libri e autori “Quantestorievuoi” su TV9, fa parte di numerose e importanti giurie di Premi letterari nazionali oltre ad essere l’ideatrice e la realizzatrice del Blog “Letteratura e dintorni” dove recensisce libri e intervista autori, collegato all’omonima Associazione culturale di cui è presidente. Cura la segreteria organizzativa del “Premio Capalbio”  e del “Premio E. Basile” dedicato al giornalismo che ha visto recentemente come premiato Bruno Vespa. E’ direttore della collana Passion della Pegasus Edition di Cattolica (RM) e negli anni ha ricevuto numerosi riconoscimenti per i suoi meriti culturali e sociali. Oltre a vari racconti e a questo libro, ha scritto “Il pizzo dell’aspide” di cui sono state fatte tre edizioni e molte ristampe, “Il giardino delle esperidi” e “Storia di un manoscritto” con i quali ha ottenuto numerosi e importanti riconoscimenti a livello nazionale.

Porto S.Stefano, 24 luglio 2019

 




torna in alto

Menu di sezione





torna in alto

Fine della pagina