1. Vai ai contenuti della pagina
  2. Vai al menu principale di navigazione
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai alla fine della pagina

torna in alto

Contenuti della pagina

Settimana ecologica Blue Panda

Dal 3 al 7 luglio la vela WWF Blue Panda approda sulla costa toscana per la sua prima e unica tappa italiana. L’iniziativa è promossa da Comune di Monte Argentario e WWF per coinvolgere migliaia di turisti e cittadini anche nella lotta all’inquinamento da plastica 

 

Il 3 luglio la Blue Panda, la vela di 26 metri del WWF raggiungerà le coste dell’Argentario dopo una traversata di cinque giorni da Tolone per la prima delle cinque tappe nazionali contro l’inquinamento da plastica nel Mediterraneo. Dal 3 al 7 luglio migliaia di turisti insieme alla comunità locale del promontorio toscano dell’Argentario potranno vedere e visitare la Blue Panda e il suo equipaggio e saranno coinvolti in decine di attività all’insegna dello slogan della Campagna WWF : STOPPLASTICPOLLUTION.


Dalla pulizia dei fondali a quelle di spiagge e calette, dalle visite gratuite in Acquario alle “lezioni di mare” organizzate per i più piccoli: tutti saranno chiamati a condividere le esperienze e l’avvistamento lungo le coste della Blue Panda sui social con #bluepanda e a firmare la Petizione lanciata dal WWF per un Accordo globale vincolante wwf.it/petizione_plastica.cfm . L’emergenza plastica è planetaria ma colpisce in particolare il Mare Nostrum: quantità di plastica pari a 33 mila  bottigliette al minuto sono riversate nel Mediterraneo, 5 grammi la plastica che assumiamo ogni settimana attraverso cibo, acqua e aria e tutto per colpa di un’incapacità diffusa nell’intero bacino di gestire i rifiuti, come denunciato nell’ultimo report del WWF  - http://bit.ly/2RwvxK8


Vedi il programma completo su wwf.it/bluepanda )


In pochi giorni Comune di Monte Argentario e WWF hanno visto il programma della BLUE PANDA WEEK arricchirsi di iniziative grazie all’adesione entusiasta di tante associazioni locali, centri Diving, consorzi, gruppi velici e alla preziosa collaborazione della Guardia Costiera con cui il WWF ha un protocollo d’intesa sulla difesa del mare.

La maratona ecologica di eventi si aprirà la mattina di mercoledì 3 con un incontro pubblico sul tema della difesa dall’inquinamento da plastica. Per tutta la durata della Blue Panda Week i volontari WWF distribuiranno a turisti e diportisti depliant informativi e Vademecum con suggerimenti per ridurre il consumo di usa-e-getta,  accompagneranno i visitatori a bordo della Blue Panda, ormeggiata dal 3 luglio a Porto Santo Stefano (Molo Pilarella) e dal 5 luglio a Porto Ercole (Molo De Angelis), e saranno a disposizione accanto alla barca nello stand informativo per far conoscere meglio gli impatti della plastica sull’ambiente naturale e marino.


Per i bambini e ragazzi ci saranno Lezioni di mare, svolte da educatori dell’Associazione ‘Occhio in Oasi’ tutti i giorni presso lo stand informativo, il  3 e il  4 anche nella sala Associazioni (Via dell’Archetto) di Porto Santo Stefano e dal 6 al 7 a Porto Ercole. Per due giorni le visite presso l’Acquario Mediterraneo dell’Argentario saranno gratuite con approfondimenti sul problema della plastica in mare.

Le attività #plasticfree vedranno pulizia dei fondali, 3 e 4 luglio, grazie a immersioni subacquee in alcune aree nei due porti e in un tratto di costa grazie alla collaborazione di tutti i Centri Diving di Monte Argentario con la guida di Consorzio Diving Santo Stefano e Consorzio Diving Monte Argentario. Venerdì 5 la Blue Panda veleggerà da Porto Santo Stefano a Porto Ercole: i diportisti saranno invitati a seguirla per brevi tratti e a condividere foto e immagini con l’#bluepanda. La maratona ecologica di eventi culminerà domenica 7 luglio con una grande iniziativa di Citizen conservation, unica nel suo genere: turisti e vacanzieri saranno invitati a impegnare una parte della loro giornata di mare a raccogliere i frantumi di plastica, la parte più insidiosa di questo tipo di inquinamento perché nascosto tra ciottoli e ghiaia e impossibile da eliminare se non con un grande impegno collettivo. All’ingresso di circa 10 di calette dell’Argentario volontari WWF, del GAT (Gruppo Argentario Trekking) e delle Proloco distribuiranno i sacchetti per la raccolta e depliant informativi. Nello stesso giorno bambini e ragazzi animeranno la spiaggetta di Porto Ercole con attività educative e pulizia dalla plastica grazie alla collaborazione della Parrocchia di S.Erasmo e San Paolo della Croce.



Monte Argentario, 26 giugno 2019





torna in alto

Menu di sezione





torna in alto

Fine della pagina